A Padova il jazz incontra arte, letteratura, cinema e musiche mondiali. Fra gli ospiti di questa edizione Gary Burton, Charles Lloyd  e Dave Douglas.

 

A Padova il jazz incontra arte, letteratura, cinema e musiche mondiali. Dal 15 al 20 novembre, il Padova Jazz Festival, ideato e prodotto da Gabriella Piccolo Casiraghi con l'Associazione Miles per la direzione artistica del sassofonista Claudio Fasoli, si propone di rappresentare proprio la complessità di una musica sempre più globale.

Fra gli ospiti di questa edizione Gary Burton, Charles Lloyd  e Dave Douglas, con un progetto speciale, cinematografico ed elettronico, dedicato  a Frankenstein.

Realizzata in collaborazione con Veneto Jazz, con il sostegno del Comune di Padova e con il contributo di Fondazione Antonveneta, questa edizione presenta dal gruppo del leggendario Omar Hakim, percussionista dei Weather Report, con Rachel Z. al piano e Maeve Royce  al basso, a quello del sassofonista e flautista Charles Lloyd “scopritore” di Keith Jarrett.

Parteciperanno inoltre il poliedrico esploratore della tromba Dave Douglas che presenta il progetto cinematografico-musicale su Frankenstein, e il vibrafonista Gary Burton che conferma il suo ruolo di infallibile scopritore di talenti chitarristici.

Troviamo quindi l'ispirazione letteraria dell'armonicista Max De Aloe e del pianista americano Bill Carrothers che rileggono Murakami, la pianista Aisha Ruggeri cerca le sue ispirazioni tra Padova, Amsterdam e New York, i musicisti dell' EGG Project che da Siena abbracciano un arco che va dal Brasile alla Turchia, il pianista francese Löic Dequidt con il suo gruppo di musicisti scandinavi, Danilo Memoli con il sassofonista tedesco Ralph Reichert, l' Alboran Trio che evoca un’isola del mar spagnolo chiamata con il nome di un pirata tunisino, e il gruppo di Alessandro Fabbri che unisce un quartetto d'archi con un trio jazz.

 

Padova Jazz Festival 2010: Charles Lloyd

Padova Jazz Festival 2010: Charles Lloyd

 

Completano il programma il progetto fotografico e musicale di Anna Piratti cui apporterà il suo prezioso contributo il direttore artistico Claudio Fasoli con sax ed elettroniche, la mostra dei preziosi ritratti fotografici di Michele Giotto dal festival 2009, il contributo storico di Francesco Sovilla e l'intervento multimediale su Basquiat e il jazz dello studioso Francesco Martinelli.

Il programma inizia lunedì 15 novembre all'Hotel Plaza con il tradizionale “Aperitivo in Jazz” per snodarsi attraverso cinque intense giornate che avranno luogo prima al Teatro MPX con il doppio concerto dei gruppi di Hakim e Dequidt per spostarsi poi nelle ultime tre serate, 18, 19 e 20 Novembre al prestigioso Teatro Verdi, senza dimenticare che ogni sera si terranno  le consuete esibizioni “after hours” di nuovo al Plaza dopo le 23.00, con il titolo di “Notte di Note”.

Chi raccoglierà l'invito del festival e del suo direttore artistico Claudio Fasoli ad avventurarsi in questo ricchissimo e stimolante percorso farà una vera esplorazione andando alla scoperta delle tante facce di questa musica insieme ad alcuni dei più coinvolgenti artisti del jazz di oggi.

 

Associazione Culturale Miles
Indirizzo: Via Montecchia 22 A, Selvazzano (PD)
Telefono: 347 7580904
Web: www.padovajazz.com

 

 

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Questo sito web non raccolglie Dati Personali, ma utilizza cookie propri e di terze parti per far funzionare correttamente la navigazione e analizzarne il traffico. Cliccando sul tasto "ACCETTO" o proseguendo la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Leggi la privacy policy per maggiori dettagli.